Seleziona una pagina

Prima di tuffarti a capofitto nell’Infomarketing è importante che capisci il tuo punto di partenza. In Cerchia Ristretta non facciamo promesse campate in aria ma vogliamo che tu rimanga con i piedi saldi a terra.

Arriverà anche il momento in cui volerai, ma nel frattempo ti saranno cresciute della ali forti e robuste. Questo è proprio quello che insegniamo a fare in Cerchia.

Se non sai esattamente dove sei e quali sono gli strumenti che già hai a disposizione, sarà difficile tirare fuori la grande idea per il tuo primo Infoprodotto e rischi di non sapere mai esattamente su quale delle tue risorse puntare, almeno come primo esperimento per verificare in prima persona che l’Infomarketing funziona.

In base alla mia esperienza con migliaia di studenti, posso dirti che ci sono sicuramente almeno quattro tipi di competenze e abilità che possiedi (alcune forse non le consideri nemmeno), e su ognuna di queste puoi costruire in modo intelligente un Infoprodotto su cui basare la tua attività online.

Te le descrivo una ad una, dalla più evidente e in qualche modo esterna ed ovvia, alla più profonda e intima, quella che a volte diventa la più potente.

Non è detto che l’ultima sia la migliore da cui partire, infatti più in là ti parlerò anche del concetto di “frutto più basso” e di come integrarlo nella Formula Infoprodotto che di per sé non è solo una sequenza di passi ma anche una cassaforte con una serratura a quattro combinazioni.

OK, la storia delle combinazioni mi è sfuggita, non ne parliamo oggi, ma ricordati il concetto: la tua grande idea è dentro la cassaforte dell’Infomarketing, e per aprirla hai bisogno di trovare quattro combinazioni.

Ora però vediamo quali sono queste quattro competenze.

1. Competenze legate a quello che fai

Le prime competenze e abilità che dovresti considerare sono quelle legate al tuo lavoro o comunque alla tua attività giornaliera (di solito i doveri e le responsabilità che abbiamo), cioè quello che fai tutti i giorni nella pratica.

Sono quelle competenze che ti permettono di ottenere un certo risultato nel modo corretto. Ad esempio, banalmente, un architetto deve sapere come si costruisce una casa.

Ma non limitarti al lavoro vero e proprio, pensa alle attività “fruttifere” che fai, anche una casalinga sa fare un sacco di cose in eccellenza. Quindi, se sei una casalinga, non pensare che non puoi sfruttare l’opportunità di utilizzare le competenze che metti in campo ogni giorno per creare un Infoprodotto.

Ci sono diverse mamme, mie studenti, che hanno già messo online Infoprodotti legati alle scoperte e competenze nel proprio “lavoro” di mamme, per esempio sull’allattamento al seno e i problemi annessi e connessi.

2. Competenze di contorno

Ci sono poi le cosiddette “competenze di contorno”, cioè quelle che permettono alle prime di esprimersi nell’eccellenza.

Rimanendo sull’esempio dell’architetto, potrebbero essere la capacità di saper immaginare varie alternative progettuali oppure quella di risolvere velocemente i problemi che emergono durante la costruzione.

Un architetto è naturalmente uno che sa gestire un team di professionisti, quindi ha imparato a mediare, a creare un gruppo di operatori che lavorano ad un unico progetto in modo il più possibile organico.

Se è un aspetto che gli viene bene, un architetto potrebbe creare un Infoprodotto sul team building basandosi sulla sua esperienza diretta in cantiere.

Una mamma, per fare tutta l’enormità di cose che deve fare in un giorno, deve organizzarsi bene. Ecco che una mamma che ha trovato un modo efficace per organizzare le proprie giornate può fare un Infoprodotto su questo argomento, facendo vedere ad altre mamme come migliorare in questo campo.

Dunque competenze specifiche che ti permettono di fare bene il tuo lavoro e di rendere le tue attività fruttifere ogni giorno.

3. Competenze che esprimono la tua unicità

Ci sono poi le competenze che permettono alle prime e alle seconde di esprimersi nel tuo modo unico, ossia quelle che mettono in evidenza la tua unicità. Sto parlando di un modo unico e di solito innovativo di fare le stesse cose che anche altri fanno.

Ad esempio l’architetto può risolvere i problemi velocemente, ma può farlo in tanti modi diversi. Per esempio prendendo le redini in modo deciso e dando le direttive, o facendo emergere la soluzione dagli altri, oppure seguendo una procedura precisa e prevedibile.

Quindi potrebbe creare un Infoprodotto sulla risoluzione dei problemi, insegnando strategie specifiche per farlo, creando un metodo che poi registrerà, ecc…

Queste competenze e abilità sono bellissime perché ci rendono un “evento” unico e irripetibile, ossia ci caratterizzano con “un nome e un cognome” e quindi diventano automaticamente ben visibili e riconoscibili online.

In più, vengono per sempre associate a te, che sarai il primo ad aver dato quel particolare taglio al tuo Infoprodotto e alla tua attività online in generale.

Sembra impossibile, ma siamo noi i primi a non dare nessun valore, o poco e niente, alle nostre competenze e abilità specifiche, pensando che siano scontate, che non interessino a nessuno, e che sia solo il “nostro modo di fare le cose” e quindi siano utili solo a noi.

Ma ti assicuro che quando farai la prima vendita del tuo Infoprodotto, sarà un momento magico anche perché, tra le altre cose, avrai la prova tangibile del tuo valore personale… Provare per credere.

4. Competenze che vengono dalle tue passioni

Il quarto tipo di competenze e abilità sono quelle che abbiamo acquisito praticando le nostre passioni, ossia quelle abilità che sviluppiamo separatamente dal nostro lavoro o dai nostri doveri.

Per esempio magari ti piace andare in bicicletta negli stacchi dal lavoro e vuoi scoprire sempre nuovi percorsi, ti piace fotografare e anche se non lo fai di professione ti riesce molto bene, ti piace il teatro, accudire i bambini, insegnare a fare qualcosa alle persone, la musica di un certo tipo, fare viaggi in autostop, l’aeromodellismo, ecc…

Qui potrei non finire più, ma so che hai perfettamente compreso il punto.

Bene, queste sono le quattro categorie di competenze che sicuramente potresti sfruttare per il tuo primo Infoprodotto.

Alcune saranno più sviluppate e altre meno, ma sono sicuro al 100% che ciascuna di queste tue competenze può essere un Infoprodotto che avrà un buon successo online.

Ti ho dato questa panoramica perché tu possa riflettere e cominciare a farti un’idea di quale potrebbe essere il tuo primo Infoprodotto. Sto cercando di stimolare la tua creatività. Puoi anche leggere questo articolo in cui ho fatto un elenco (non esaustivo) di possibili nicchie. Giusto per farti un’idea.

Quello che ti sto proponendo non è un processo che avviene in un attimo leggendo due paginette qui e là.

Non c’è l’ultimo ennesimo segreto da scoprire, è tutto dentro di te, basta tirarlo fuori.

Se vuoi fare davvero sul serio, ti consiglio di prenderti del tempo per riflettere. Vai in un posto che ti piace, prenditi uno o due giorni interi, stacca dalla quotidianità.

Porta carta e penna e scrivi per ognuna delle quattro categorie qui sopra quali sono le competenze e abilità che hai e come potrebbero diventare un Infoprodotto. Sia io che tutti i miei studenti abbiamo un Quadernone Ninja su cui appuntiamo tutto quello che serve per la nostra attività online, consiglio anche a te di averne uno.

Ovviamente qualcuno deve voler pagare il tuo Infoprodotto ma studierai come analizzare la nicchia in Cerchia Ristretta, intanto vedrai che sarà utilissimo concentrarsi sulle competenze che hai in questo momento, e fare una bella lista divisa nelle quattro categorie.

Scrivi anche le più banali, quelle che dai per scontate.

Ma ora dimmi al volo, tu da dove partiresti per creare il tuo primo Infoprodotto? Lasciami un commento qui sotto, vediamo se riusciamo a darti anche noi qualche spunto da cui partire 😉

Scopri i 3 modi controintuitivi per monetizzare online le tue passioni, competenze ed esperienze di vita:

Accedi al nostro esclusivo REPORT GRATUITO >>