La Formula del tuo successo online (la usiamo anche noi…)

La Formula Infoprodotto® che a volte chiamo anche “i cinque pilastri dell’Infomarketing” è contemporaneamente una sequenza di ricerche e operazioni che devi fare prima di mettere online il tuo Infoprodotto e un tutt’uno indivisibile in cui ogni parte è contenuta in tutte le altre.

Ma andiamo per gradi, prima di tutto ci sono due modi per leggere la Formula Infoprodotto®, a seconda di chi stiamo prendendo in considerazione:

  • Secondo il punto di vista del tuo potenziale cliente, ossia quando il sistema sarà messo online e lui ci verrà in contatto.
  • Secondo il tuo punto di vista, ossia nella definizione della tua prima grande idea di Infoprodotto

Il volo d’aquila sulla Formula Infoprodotto® è fatto per mostrati il primo di questi due punti di vista, cioè quello del potenziale cliente. Scoprirai che è il più importante e purtroppo quello più trascurato da chi fa marketing online anche oggi in Italia.

È necessario capire l’esperienza che farà quando entrerà per la prima volta in contatto con te e come si svilupperà la sua relazione con te e con la tua attività.

Quindi adesso chiediti: “Se penso al viaggio che farà il mio potenziale cliente quando entrerà in contatto col mio sito, da dove partirà?”

Il Pilastro Attira

Partirà dal pilastro ATTIRA (quello in alto a sinistra nello schema), in cui nei tuoi confronti è indifferente. Perché è indifferente? Perché non ti conosce, semplicemente non sa che esisti.

Ciò che dovrai fare quindi è studiare una strategia per attirare i navigatori virtuali sul tuo sito, in pratica devi attivare quello che tecnicamente viene chiamato “traffico”.

Traffico” significa il numero di visitatori che approdano al tuo sito nell’unità di tempo (all’ora, al giorno, alla settimana, ecc…).

Gli strumenti principali di questo pilastro sono infatti il traffico gratuito, il traffico a pagamento e le affiliazioni.

Quando si inizia una nuova attività online ci sono due fasi di attivazione delle fonti di traffico.

Una prima fase è più “timida”, quando si inizia a vedere come il pubblico che si è selezionato reagisce alle offerte (per il momento gratuite).

Poi ci sarà una seconda fase in cui vorrai scatenare il traffico con strategie più avanzate e in cui sfrutterai al massimo le potenzialità delle varie fonti di traffico.

Principalmente il traffico lo puoi pagare, ad esempio:

  • mettendo la pubblicità in Google, Facebook, o altri social
  • mandando email a liste di persone raccolte da siti web che conosci
  • mettendo banner e pubblicità in siti online o riviste offline

Oppure può essere gratis:

  • creando una pagina Facebook e iniziando a pubblicare contenuti da condividere
  • comparendo nei risultati organici di Google (SEO)
  • sotto forma di un semplice scambio di link
  • mettendo una firma con un link quando intervieni nei forum.

C’è una terza via che è l’affiliazione, ovvero far promuovere il tuo prodotto da altri partner e collaboratori concedendo in cambio una percentuale del ricavato di ogni vendita. Ma non è il caso di approfondire ora, ne parleremo nel capitolo di approfondimento del pilastro ATTIRA.

Per far funzionare bene il traffico, crei una tua pagina Facebook e altri profili social che potrebbero esserti utili, tipo Twitter, Google+, LinkedIn, ecc…

Considera che il navigatore virtuale ha una serie di problemi da risolvere: di alcuni ne è conscio e di altri no, ma quello che non sa è che tu hai la soluzione al suo problema o al suo bisogno.

Il Piastro Individua

Nel pilastro INDIVIDUA il tuo compito è quello di riconoscere il tuo pubblico, cioè il gruppo di persone che è potenzialmente interessato a quello che hai da dire.

Mi spiego meglio: in mezzo al mare magnum indifferenziato del cosiddetto “traffico freddo” dovrai imparare a riconoscere quali sono le persone che sono interessate alle tue informazioni.

Quelle persone, prese tutte insieme, sono la tua nicchia di mercato, e all’interno di questa nicchia dovrai identificate uno o più avatar”, ovvero modelli di persone a cui ti rivolgerai come se ti trovassi ad una chiacchierata tra amici al bar.

Individuata la nicchia e l’avatar, puoi mettere a punto il tuo “messaggio differenziante”, ovvero quella paginetta (o anche meno) di testo che si legge in meno di un minuto e dice esattamente di cosa ti occupi e come puoi aiutare chi ti sta leggendo, o ascoltando.

Ovviamente senza fargli perdere tempo.

Gli strumenti di questo pilastro sono dunque il profilo dell’avatar, il messaggio differenziante e tutti gli strumenti di comunicazione come blog, sito internet e social come la pagina Facebook.

INDIVIDUA è il pilastro in cui il visitatore, che prima era nello stato indifferente, dovrebbe diventare curioso, dovrebbe sentirsi cioè quanto meno in sintonia con quello che gli stai mostrando, che sia un testo, un video, uno schema, un titolo, qualsiasi cosa.

In ogni pilastro sono contenuti anche tutti gli altri. Insisto su questo punto perché è importante, quindi seguimi con attenzione.

Nel momento in cui devi riconoscere il tuo pubblico è evidente che devi avere in mente la soluzione per risolvere il suo problema o per soddisfare quel bisogno. Quindi mentre stiamo parlando di attirare visitatori nel tuo sito e incuriosirli, stiamo anche parlando del tuo Infoprodotto, che in realtà è l’ultimo pezzo dello schema (OFFRI).

Ecco perché insisto sul fatto che prima devi avere capito in profondità tutta la Formula Infoprodotto®, ed è per questo che nella seconda fase di questo cammino partiremo dal pilastro INDIVIDUA e non da ATTIRA… ma questo lo vediamo dopo.

Il Pilastro Raccogli

Da curioso vuoi che il tuo visitatore diventi interessato, ossia che faccia un passo verso di te, e questo avviene nel pilastro RACCOGLI mettendo in atto una strategia che si basa sulla reciprocità.

Sarai tu con il tuo sito a dare qualcosa prima, solo così potrai fare veramente centro con il pilastro RACCOGLI.

Che cos’è che devi raccogliere? Generalmente raccogli l’email dei visitatori che approdano al tuo sito.

Perché? Perché i visitatori che arrivano sul tuo sito molto difficilmente compreranno subito il tuo Infoprodotto. Le statistiche dicono che meno di 1 persona su 100 acquista subito un Infoprodotto (ma per esperienza ti dico che è molto molto meno).

E gli altri 99? Non li vuoi perdere per nulla al mondo.

Immagina, hai fatto tutto lo sforzo per portare traffico al tuo sito (magari pagando) e lasci che se ne vada più del 99% dei visitatori! Questo è un gravissimo errore che tu non vuoi assolutamente fare.

Vuoi invece fare in modo che il maggior numero possibile di visitatori ti dia il permesso di essere ricontattato lasciandoti la sua email.

E perché questo visitatore dovrebbe lasciartela? La strategia è quella di offrire qualcosa di gratuito.

Gli strumenti di questo pilastro sono una pagina fondamentale del tuo sito, la squeeze-page (battezzata da Italo Cillo Pagina Spremi Nomi) che interfaccia il tuo sito con un autorisponditore, un software professionale per gestire le email (ma non solo) in modo del tutto automatico e l’omaggio magnetico, di solito un breve Infoprodotto dei dai gratis in cambio dell’email.

La prima volta che un visitatore approda al tuo sito non ti conosce e tanto meno conosce il tuo Infoprodotto, quindi tu farai uno scambio: il suo contatto in cambio di qualcosa di grande valore per lui o lei (testo, scheda, audio, video…) che ovviamente si scarica online in automatico.

Le persone infatti acquistano più sulla base della fiducia che del prezzo, a meno che non gli rimanga solo il prezzo come metro di paragone, e noi questo lo eviteremo come la peste. Mai competere al ribasso sul prezzo (detta anche: la guerra dei poveri… e dei fallimenti…).

Per fare questo scambio dovrai inserire sul tuo sito una squeeze-page (battezzata da Italo Cillo Pagina Spremi Nomi) che interfaccia il tuo sito con un autorisponditore, un software professionale per gestire le email (ma non solo) in modo del tutto automatico.

Nel pilastro RACCOGLI, creando la giusta reciprocità, potrai fare in modo che il potenziale cliente sia interessato a te e alla tua soluzione: avendo ricevuto la sua email potrai condurre per mano il potenziale cliente verso la tua offerta e persuaderlo che la tua soluzione fa proprio al caso suo.

Si trasformerà così più o meno naturalmente in un cliente, ovvero approderà al pilastro OFFRI.

Il Pilastro Offri

Con il pilastro OFFRI è arrivato il momento di guadagnare sul serio. Non sarà una vendita classica, ma un modo innovativo e speciale che renderà possibile avere un elevato numero di vendite per ogni visitatore.

Ora seguimi: hai una lista di persone con cui hai dialogato, e quindi puoi iniziare a proporre il tuo Infoprodotto. Ma attenzione, perché sto per lanciare una delle mie bombe contro-intuitive…

La peggior cosa da fare con la tua folla assetata è tentare di venderle qualcosa!

Immagino che anche tu sia d’accordo con me sul fatto che non c’è niente di peggio che sentirsi spinti a comprare qualcosa, spinti a mettere mano al portafoglio da una persona che cerca in tutti i modi di venderti qualcosa.

Hai presente quelli che ti suonano al campanello e cominciano a lanciarti degli slogan pazzeschi che poi puntualmente si rivelano fuffa?

Noi non vogliamo fare questo perché non siamo imbonitori da quattro soldi ma siamo Infomarketer, o aspiranti tali.

Tu dovrai fare una cosa che ti sembrerà sempre più magica ogni volta che la applicherai: devi fare tutto quello che puoi per rendere superflua la vendita.

Anche se adesso ti sembra impossibile, saranno le persone a cercarti e chiedere: “Per favore, dammi il tuo Infoprodotto…”.

Applicherai in diversi modi delle strategie per educare il tuo potenziale cliente al tuo messaggio, cioè prima ancora di vendere qualcosa gli fai capire di cosa esattamente stai parlando e come può aiutarlo a raggiungere i suoi obiettivi di benessere.

Prima di tutto, questo renderà più facile per te il compito di vendere: infatti avere la faccia tosta del venditore non è da tutti. Il bello della Formula Infoprodotto® è anche questo, ossia non devi trasformare la tua natura per vendere!

In secondo luogo, anche chi non avrà comprato nulla da te rimarrà soddisfatto di far parte della tua cerchia di iscritti e vorrà continuare ad esserlo. In questo modo avrai altre occasioni più o meno dirette per mostrargli il valore di ciò che fai.

Gli strumenti del pilastro OFFRI sono una sola ed unica pagina dedicata alla vendita vera e propria del tuo Infoprodotto che tecnicamente viene chiamata Sales Page o Pagina di Vendita, il sistema integrato di vendita vero e proprio e ovviamente il carrello elettronico.

Come ti dicevo in precedenza, non pensare che gestire tutti questi software e processi sia un ostacolo insuperabile, perché se hai la giusta determinazione ben presto vedrai che è solo un’impressione iniziale.

Non dico che si impara tutto in due ore, ma ti assicuro che seguendo lo schema della Formula Infoprodotto® tutti i tasselli si organizzeranno molto facilmente e saprai usare le risorse giuste al momento giusto.

Il perno della Formula Infoprodotto®

Nella Formula Infoprodotto® il pilastro DIALOGA è quello più importante. Ovviamente non potrebbe sussistere da solo, ma la tua attività online non funzionerà senza un buon pilastro DIALOGA che fa girare tutto il resto.

Infatti, dopo aver fatto trovato la grande idea e aver messo online il tuo sito, sarà proprio con gli strumenti di questo pilastro che condurrai il tuo potenziale cliente da indifferente a cliente vero e proprio, passando per le fasi di curioso e di interessato.

In un certo senso il pilastro DIALOGA è la chiave per aprire la serratura della cassaforte dell’Infomarketing, cioè quando hai armonizzato i quattro pilastri esterni si dovrebbe automaticamente armonizzare anche questo pilastro e dovresti quindi essere di fronte alla tua grande idea.

Dopo aver fatto scattare le quattro combinazioni e aperta la cassaforte, hai tutti gli ingredienti per progettare e mettere online la tua prima attività basata sugli Infoprodotti e il pilastro DIALOGA diventa il mozzo su cui gira tutta la tua attività .

Perciò, devi sapere comunicare con gli strumenti adeguati e con il linguaggio giusto alle persone della tua nicchia di mercato, ma soprattutto devi saper ascoltare il tuo potenziale cliente in tutti i suoi passaggi, in ogni momento in cui la tua relazione con lui deve crescere passando da una fase all’altra.

DIALOGA è quindi il perno su cui ruota la Formula Infoprodotto®, è così che fai girare tutto il sistema di vendita e perfezioni sempre di più la tua offerta. Costruirai così una relazione di fiducia con la tua nicchia di mercato, ti farai conoscere e presenterai il tuo Infoprodotto rendendo “superflua” la vendita, come dicevamo poco fa.

Ovviamente adesso non puoi capire esattamente come questo avvenga e ci crederai solo quando lo vedrai con i tuoi occhi, ma funziona proprio così.

Come vedi dallo schema della Formula Infoprodotto®, ci sono diversi modi per dialogare con la tua nicchia di mercato. E, bada bene, dialogare per noi è soprattutto ascoltare: più ascolti più ti sintonizzi con il tuo potenziale cliente.

Al livello del pilastro ATTIRA, dialoghi con il tuo pubblico controllando la risposta che viene data ai tuoi messaggi pubblicitari sulle varie piattaforme: quanti cliccano, quanti condividono, quanti commentano e che tipo di commenti fanno.

Non solo messaggi pubblicitari ma anche contenuti a pagamento che sponsorizzi per raggiungere nuove persone del tuo mercato.

In questa fase è molto importante cercare l’interazione, stimolare la risposta e quindi il dialogo.

A livello del pilastro INDIVIDUA cercherai di dialogare col tuo pubblico con i commenti ai tuoi articoli o ai post, con le interazioni dei contenuti che avrai sul tuo sito e in apposite pagine del tuo sito.

A livello dei pilastri RACCOGLI e OFFRI userai particolarmente l’email marketing, ovvero l’invio di email per qualificare il tuo potenziale cliente.

Dialogare ti serve fondamentalmente per creare fiducia e autorevolezza, per diventare un punto di riferimento per la tua nicchia di mercato e per chiedere direttamente al tuo pubblico che cosa vuole comprare.

Sarà proprio dialogando con il tuo pubblico che capirai sempre meglio di cosa ha bisogno la tua nicchia di mercato, e poi tu non farai altro che “produrre gli Infoprodotti di cui ha bisogno”… sì, è proprio facile così come ho detto!

Le persone hanno bisogno di conoscerti e di sapere che tu sei la persona giusta che può risolvere il loro problema prima di potersi fidare a tal punto da mettere le mani al portafoglio (passami l’espressione rozza).

Attenzione, la fiducia che ti guadagni non va mai tradita!

Non bisognerebbe mai trattare le proprie liste come polli da spennare, ma cercare di essere sempre rispettosi e di dare veramente il massimo valore chiedendo in cambio molto poco (nel gergo degli Infomarketer si dice “Over Delivery”, ovvero dare perfino più di quello che si aspettano di aver acquistato).

Uno strumento molto potente per dialogare nell’Infomarketing è infine l’utilizzo di sondaggi e richieste di feedback, sia ai potenziali clienti che ai clienti. Si può sempre usare e vedremo anche qualche esempio più avanti, ma è particolarmente efficace nei pilastri RACCOGLI e OFFRI.

Con il pilastro DIALOGA metti quindi in moto gli altri quattro e crei una sorta di vortice del valore in cui tu continui a migliorare il tuo sistema e a servire sempre meglio la tua nicchia di mercato mettendo in moto la fase “testa ed espandi” in cui affini sempre di più il tuo sistema di vendita automatico.

Non c’è fine all’affinazione che puoi fare nel processo, hai infatti la possibilità di migliorare sempre di più la tua comunicazione e la tua offerta continuando a ripercorrere la Formula Infoprodotto® più e più volte: è un processo circolare.

Ma non farti ingannare, non entrare in questa fase troppo presto altrimenti non andrai mai online. Solo quando avrai fatto quella famosissima prima vendita di cui ti parlavo procederai ad affinare, perché solo in quel momento avrai la certezza che il sistema funziona.

Quando parlo di prima vendita, non intendo ovviamente una singola vendita, ma le prime vendite. Bisogna arrivare alla vendita perché se non vendi c’è qualcosa che non va, qualcosa che non funziona.

Dunque, fatta la prima vendita puoi migliorare ancora la tua attività online e scalare i guadagni sempre di più e in questa fase il pilastro DIALOGA è fondamentale, dovrai approfondirlo molto.

Solo quando avrai fatto le prime vendite avrai guadagnato del denaro da investire nella pubblicità e quindi nel traffico e avrai i feedback dei tuoi clienti per capire cosa puoi migliorare.

I miglioramenti, le strategie super ninja, ecc. li definirai quindi solo allora. All’inizio devi focalizzarti sull’obiettivo di arrivare alla prima vendita, quindi frutto basso e trovare le combinazioni della cassaforte dell’Infomarketing.

Ecco dunque perché il pilastro DIALOGA è alla fine, non perché sia meno importante ma perché è il motore di tutto. Posso già anticiparti fin d’ora che se diventerai un Infomarketer capirai sempre di più che dopo aver imparato ad implementare la Formula Infoprodotto® la prima volta, il seguito sarà solo migliorare sempre di più nel pilastro DIALOGA.

Se in questo volo d’aquila sulla Formula Infoprodotto® hai avuto la sensazione di vedere uno strumento incredibilmente potente, capace di trasformare i tuoi talenti e competenze in un’attività online che produrrà una rendita automatizzata, allora ti consiglio di non perdere altro tempo e di entrare in Cerchia Ristretta Gold, perché lì troverai tutto ciò che ti serve per mettere online il prima possibile il tuo primo Infoprodotto.

In Cerchia non lasciamo indietro nessuno ed è per questo che troverai degli strumenti didattici unici.

Training

I Training di Cerchia Ristretta Gold sono 37 moduli asciutti e con un linguaggio diretto e facilmente comprensibile, in cui trovi le spiegazioni passo passo di come costruire, partendo da zero, la tua prima attività online basata sugli Infoprodotti.

Potrai seguire il percorso con i tuoi ritmi in base al tempo che vorrai dedicare.

Diversamente da un corso dal vivo mordi e fuggi, l’area training è strutturata in modo scientifico per farti prima possibile il risultato della prima vendita.

All’inizio tirerai fuori un’idea grezza di Infoprodotto, sulla base di questa creerai un progetto dettagliato della tua attività online e dal quel momento in poi entrerai nella fase esecutiva in cui passo dopo passo costruirai la pagina facebook e il tuo sito web (pezzo dopo pezzo), installerai il carrello elettronico e accenderai il sistema automatico che venderà per te online giorno e notte, anche mentre dormi o se in vacanza.

Nella sezione training c’è tutto quello che ti serve per diventare un Infomarketer professionista.

Area Tutorial

L’area Tutorial contiene dei video-training che ti mostrano in diretta come installare, impostare e gestire tutti i pezzi che compongono il tuo sistema di vendita automatico, dalla A alla Z.

In particolare trovi video training su come pubblicare i contenuti sul sito, come costruire una squeeze page e collegarla all’autorisponditore, come creare traffico da Facebook, come utilizzare il nostro tema Alpha Theme, il tema per wordpress fatto da Infomarketer per Infomarketer e come usare gli strumenti di supporto per fare videotraining,, webinar, audio professionali ecc.

L’Area tutorial è un’area in continuo aggiornamento e sviluppo.

Area Demo

L’Area Demo è una piattaforma di apprendimento in wordpress nella quale potrai fare tutti gli esperimenti che vorrai prima di mettere online il tuo sistema di vendita.

Creerai pagine di presentazione, landing page, home page, articoli e pagine per fare esperienza diretta mentre segui i training. In Cerchia Ristretta sappiamo che il miglior modo di imparare, è mettere le mani in pasta!!!

Nell’area DEMO utilizzerai ALPHA THEME, un tema Markettaro per WordPress sviluppato all’interno di Cerchia Ristretta.

Questo particolare “pezzo di WordPress” ti permetterà di creare tutte le pagine del tuo sito partendo da “template” preconfezionati da adattare al tuo caso specifico.

E non ti ho nemmeno ancora parlato di Cerchia Community, che è una membership di coaching e aggiornamento in cui gli studenti di Cerchia Ristretta ricevono supporto dal team di Cerchia Ristretta, da me e dalla Community di Infomarketer per raggiungere il prima possibile l’obiettivo della prima vendita.

È anche un luogo di ritrovo e di scambio tra i migliori Infomarketer italiani per condividere nuove strategie e novità dal mondo dell’Infomarketing.

In Cerchia Community hai a disposizione un Forum molto attivo, un webinar mensile di approfondimento e come super bonus una sessione mensile di coaching di gruppo per rispondere alle tue domande.

E ora dimmi, qual è il più grande ostacolo che ti impedisce di trasformare le tue competenze in una attività online etica, divertente e ad alto rendimento con la Formula Infoprodotto®?

Scrivimi la tua domanda qui sotto nella sezione commenti e parliamone insieme.

16 commenti

  1. Luca

    2 mesi fa  

    Qualora avessi un prodotto già commercializzato anche da altre persone che frequentano il corso, ciò cosa comporta? Una minore vendibilità del prodotto dal mio sito di sicuro…


    • Tiziano

      2 mesi fa  

      Ciao Luca e grazie per la tua domanda.
      Come ti ha detto Tania più sotto qui, non importa se l’argomento che vuoi trattare è già trattato, in Cerchia insegnamo a differenziarsi e a servire il tuo Avatar.
      Le persone non comprano solo sulla base del prezzo e della macrocategoria, ma anche e direi specialmente in base alla persona che hanno di fronte e alla sua capacità di spiegare perché dovrebbero comprare da quella persona, piuttosto che da un’altra o piuttosto non comprare affatto 😉


  2. David

    2 mesi fa  

    Ho seguito il corso di cerchia e le lezioni su come si scrive un pezzo sono state molto interessanti ma ora devo metterlo on line ma io sono fermo alla pagina facebook e non ho molto successo poi il mio più grande problema è la tecnologia, aprire un sito collegarci un autoresponder poi click bank è tutto molto complicato per me; lo so ora stai pensando “ma noi ti offriamo tutto già pronto” . Il costo del corso di cerchia è stato molto elevato e non posso permettermi al momento di spendere altro. Spero di riuscire in un prossimo futuro. Un saluto


    • Tiziano

      2 mesi fa  

      Ciao David, grazie per il tuo intervento.
      Il costo del corso è “molto elevato”? 🙂 Dovresti indicare rispetto a che cosa.
      Nella mia vita ho imparato a chiedermi sempre quanto mi costa stare fermo e perché a volte non agisco.
      Le risposte sono tante, le attingo a volte dall’esperienza a volte dagli insegnamenti dei miei maestri.
      Ad oggi ho scoperto che i motivi del mio immobilismo sono sempre stati personali, mai delle circostanze, anche quando la situazione, all’inizio, sembrava urlare che il provlema erano i soldi, il tempo, le difficoltà, ecc…
      In Cerchia Ristretta ci sono tutti gli strumenti per farcela, ce l’ho fatta io e ce l’hanno fatta tanti amici e studenti di Cerchia. Ovvio che questi strumenti hanno un costo.
      Anche per me all’inizio l’investimento è stato importante. Ho rinunciato a serate con mia moglie, a colazioni al bar, non ho acuistato televisioni, elettrodomestici, dolciumi, oggetti d’arredo, ho comprato armadi e letti al mercatone e tirato la cinghia. Ho investito quasi tutto quello che avevo facendo grossi sforzi economici.
      Oltre a questo, ce l’ho messa tutta, ma proprio tutta! Alla fine è successo, ce l’ho fatta… non è successo per caso, l’ho fatto succedere. Ovviamente con le benedizioni del Destino e dei miei Maestri.
      Scusami per la lunga risposta, non è un predicozzo, ma volevo condividere con te la mia esperienza.
      Pensa che l’altro giorno passavo in bici nel quartiere popolare del comune in cui vivo, e tra la spazzatura da riciclare c’era un bel cartone di un televisore curved da 55%, lo avevo visto poco prima e costa circa 3.500 euro. Non voglio criticare la scelta del televisore, basta però che poi non ci si lamenti che non ci sono i soldi 😉
      In conclusione è sempre una questione di coerenza, almeno io ho visto che è così che va il mondo. Per il resto, per avere successo con gli Infoprodotti e in qualsiasi cosa nella vita, ci vuole anche pazienza, perseveranza e entusiasmo, altrimenti non funziona.
      Spero di essere stato utile 😉


  3. paola

    2 mesi fa  

    Ciao Tiziano,
    il mio ostacolo più grande e il mio dubbio più grande è che io ho fatto parte della nicchia che ho scelto, ancora 32 anni fa, ma adesso per me è un problema superato ed ho difficoltà a mettermi nei loro panni, ed attualmente non c’è affinità con queste persone, ma ho verificato anche con i corsi che tengo dal vivo che hanno bisogno, ma spesso non lo sanno. Il mio infoprodotto: aiutare gli altri a diventare vegetariani attraverso logicamente un sistema, ed anche con ricette. Gli ultimi 2 mesi ho studiato approfonditamente individua, attira, fatto le ricerche sulla concorrenza, sull’argomento cucina vegetariana e veg.,comprato qualche infoprodotto dalla concorrenza, ma non riuscivo a restringere e trovare un metodo, perchè sulla cucina cè già tanto, poi ascoltando il blue print questa frase mi ha illuminato: il nostro passato contiene tutte le risposte al nostro futuro, ed ecco l’idea creare un percorso per chi è interessato a cambiare alimentazione, od integrare con nuove ricette. Ho creato già una pagina fb, fatto sondaggi sui corsi che tengo di cucina vegetariana e vegana, si sta delineando il mio avatar, non è quello che vorrei ma è quello che ha bisogno, non sa come cucinare le verdure, come sostituire la carne, che i cereali integrali vanno lavati, ecc., io ho
    ho la pazienza di spiegare, rispondere, ecc. avendo lavorato tanti anni coi bambini( gli adulti sto vedendo un pò lo sono, ma sono molto più problematici) e sono convinta che fare questo primo passo diventare vegetariani sia l’inizio di una nuova vita per le persone, far capire che gli animali sono fratelli, l’ambiente va rispettato, e la salute mantenuta. Mi piacerebbe che lo stesso infoprodotto potesse andare bene anche con chi è in sintonia con me, è già vegetariano quasi vegano, appassionato di medicina naturale, vita in campagna, ecc. ma credo che siano due infoprodotti diversi, o forse con 2 squeeze page potrei attirare 2 avatar. Ho deciso di buttarmi e cominciare a costruire qualcosa, tu cosa ne pensi, qualche consiglio?
    Grazie cari saluti Paola Bocchi


    • Tiziano

      2 mesi fa  

      Ciao Paola, il mio suggerimenti è di procedere e iniziare a fare qualcosa nella pratica.
      Arriva un momento che ripassare e ripensare troppo può causare un immobilismo malsano.
      Mi sembra che hai le idee chiare, punta all’Avatar come hai imparato in Cerchia Ristretta e non mollare l’osso. Tieni sempre le orecchie aperte, ascolta il tuo pubblico col desiderio di servirlo nei migliori dei modi.
      Se applichi bene la Formula Infoprodotto con questa mentalità, il successo non tarderà ad arrivare.


  4. Federica

    2 mesi fa  

    Sarò onesta: la scarsità di tempo e mezzi è il mio più grande ostacolo. Lavoro già anche di notte e non mi resta, purtroppo, molto da dedicare allo studio (necessario) di come affinare e perseguire la mia idea di infoprodotto (è ancora grezza, ma l’ho da tempo)…


    • Tiziano

      2 mesi fa  

      Ciao Federica e grazie per il tuo intervento.
      Purtroppo il tempo e un minimo di risorse sono necessarie specialmente all’inizio.
      Proprio per questo dico spesso che le difficoltà sono tutte all’inizio, perché imparare il marketing non è qualcosa che si fa in una settimana e via o a un corso dal vivo di qualche giorno.
      Il bello di Cerchia Ristretta è proprio questo, che hai il materiale sempre a disposizione e segui il ritmo che più si adegua a te.
      Se non hai proprio tempo ti consiglio di partire da questa necessità, magari riorganizzando la tua vita alla luce di questa necessità.
      Non conosco la tua situazione specifica, ma quando io ero e a volte sono anche oggi in questa situazione mi butto sul Vastu Clearing o mi rileggo un bel libro, titpo Produttività 300% di Max Formisano 😉


  5. Silia Cordova

    2 mesi fa  

    Ciao, avendo più tempo-denaro, avrei da un bel po iniziato in Cerchia Ristretta. Grazie de vostro lavoro, vi reputo eccezionali!!!!


    • Tiziano

      2 mesi fa  

      Ciao Silia, questo è un problema comune, guarda qui sopra cosa ho risposto a Federica, magari può essere utile anche a te 😉


  6. tania

    2 mesi fa  

    A Luca che ha scritto un commento: sostanzialmente nel mondo tutti vendono le stesse cose, è come le presentano e l’atteggiamento e comportamento personali che potrebbero essere differenti. Non ci sono prodotti diversi, al massimo hanno qualche personalizzazione, pertanto non ti fa danno se altri vendono il tuo prodotto, devi guardare al tuo risultato non perdere tempo a osservare gli altri temendo concorrenza. su 7 miliardi sulla terra per tutti c’è il giro perchè si compra si vende cambiando primo o poi fornitori e clienti, è ciclico. Non avresti guadagni se tutti i 7 miliardi sulla terra acquisterebbero solo da te perchè all’entropia massima crei immobilità di spostamento e il sistema collassa 🙂 ciau, be happy, by tania


    • Tiziano

      2 mesi fa  

      Grazie Tania, precisa ed efficace, valido per tutti noi! 😉


  7. Antonio

    2 mesi fa  

    buongiorno,
    sono un beginner iscritto da meno di un mese e sono al modulo 12, ogni volta che mi soffermo sulla Formula Infoprodotti e studio i pilastri cambio il mio progetto. Se prima avevo poche idee adesso ho davvero molta confusione. Non sono più certo di nulla e mi pare che ogni mio progetto si sfaldi contro almeno uno dei pilastri. Infine ho anch’io il dubbio di Luca, c’è modo di evitare doppioni?


    • Tiziano

      2 mesi fa  

      Ciao Antonio, quello che stai dicendo sullo sfaldamento del tuo progetto su un pilastro o l’altro è la dimostrazione che il processo della Formula Infoprodotto funziona.
      Se mettessi online un Infoprodotto che non ha i requisiti in base alla Formula, hai il 99% di probabilità che sarà un fallimento.
      Quindi ringrazia che c’è questo metodo e puoi risparmiare tempo e denaro.
      All’inizio un po’ di confusione è normale, come spiego nei materiali didattici, sarebbe strano il contrario. Il marekting cambia modo di pensare, sia a noi stessi che agli altri, nel profondo… a me è successo così.
      Per qualcuno è semplice per quanlun altro è più difficile.
      Dare una svolta alla propria vita e prendere una direzione di libertà e autodeterminazione non è a buon mercato, questo lo sappiamo.
      Per il dubbio di Luca riferisciti alla risposta che ho dato in quel caso. 🙂


  8. Luisa Zin

    1 mese fa  

    Sono infermiera, mi occupo di medicina alternativa, di psicologia energetica e di dimagrimento tramite approcci psicocinetici, non ho problemi di tempo ma di fiducia in me stessa. Troverò un infoprodotto da vendere? Troverò una nicchia interessata? Sarò in grado di gestire un sito come stanno facendo alcuni degli ex studenti di Cerchia Ristretta?


    • tiziano

      1 mese fa  

      Carissima Luisa, questo è un dubbio che hanno in tanti quando prima di entrare in Cerchia Ristretta.
      Quello che posso sicuramente dirti è che è sempre possibile utilizzare i propri talenti e le proprie competenze per fare un infoprodotto.
      Tu fai una professione che potrebbe avere molti risvolti nel mondo dell’Infomarketing.
      Certo io non ho la sfera di cristallo, solo tu puoi percorrere la strada, in Cerchia possiamo solo indicartela.
      Presto uscirà il libro Formula Infoprodotto, magari parti da lì 😉


Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

Modulo di iscrizione gratuita «GUADAGNARE ONLINE CON GLI INFOPRODOTTI»

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Avvisami quando riapre Cerchia

Riceverò un'offerta speciale alla riapertura

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscrizione al webinar omaggio «Formula Infoprodotto»

Compila i campi qui sotto per iscriverti al webinar di Tiziano Valentinuzzi

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Informativa sulla politica di privacy del sito

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al funzionamento, anche di sistemi di tracciamento (cookie di tracciamento) utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco