Scopri quello che gli altri Infomarketer non vorrebbero mai rivelarti

Esistono varie angolature con le quali puoi creare un tuo posizionamento nel mercato, ma quella che trovo tra le più potenti è “Noi contro Loro” e il titolo che hai appena letto e che ha attratto la tua attenzione parla proprio di questo.

In Cerchia la chiamo anche “Rivelazioni dall’interno”, ossia l’angolatura del rinnegato, della persona che rivela tutto e che lo fa per diverse ragioni.

Generalmente la posizione è questa: l’autore aveva oggettivamente accesso a delle informazioni riservate per via del ruolo che aveva, magari lavorava all’interno di una grande organizzazione, di un’istituzione, di una banca, di Equitalia… aveva delle informazioni che le persone comuni non hanno.

A un certo punto decide di rivelare delle informazioni, delle magagne dell’organizzazione, per fare in modo che il pubblico che lo sta ascoltando non si faccia più fregare.

Quindi potrebbe essere “non farti più fregare dalle banche”, “i segreti del trading che non ti dicono”. La classica formulazione è “quello che X non ti dice…”

Un rinnegato ti rivela tutto di queste organizzazioni perché improvvisamente sente di non poterci più vivere, sente qualcosa che stride, un senso di colpa, si rende conto che c’è un sacco di marcio all’interno di queste istituzioni e decide che deve fare qualcosa, va allo scoperto a raccontare questi segreti alle persone.

L’angolatura “rivelazioni dall’interno” è molto adatta alla nicchia della salute e dell’economia, persone cioè che lavoravano proprio all’interno di istituzioni mediche o finanziarie e ad un certo punto si rendono conto che ci sono segreti che non possono più rimanere tali.

Allora ci sono medici che decidono di andare a rivelare informazioni riservate, oppure economisti che vogliono spiegare un nuovo modo di investire che le banche non ti direbbero mai.

L’importante è non attaccare mai nessuno in modo specifico, ricordati che questa è un’angolatura, un punto di vista che utilizzi, e il modo per essere inattaccabile quando lo utilizzi è non prendersela mai con una persona specifica o un’azienda specifica.

Di solito gli ex medici che poi diventano promotori delle cure alternative ce l’hanno con le grandi case farmaceutiche in generale, non dicono mai la Bayer o altri nomi, altrimenti scatterebbero le denunce e facendo così potresti anche inimicarti una parte del tuo mercato.

Quindi è sempre meglio non puntare il dito contro qualcuno in particolare ma piuttosto creare una categoria generale che poi attacchi all’interno della tua comunicazione.

Puoi anche rivelare delle scorciatoie segrete per raggiungere un certo risultato in modo più efficace. Ad esempio uno che ha lavorato nel mondo del body building e decide di raccontare quel segreto che nessuno vuole mai raccontare su come ottenere massa muscolare in modo veloce e naturale.

In poche parole, tu ti metti dalla parte del tuo pubblico e ne assumi le difese creando una specie di familiarità e di solidarietà con la tua nicchia.

Loro sono i cattivi, i potenti, coloro che vogliono tenerti nascosto qualcosa.

Questa è una figura retorica tipica del marketing che d’altro canto sta alla base di tantissimi casi di straordinario successo.

Si crea una specie di polarità tra te e il tuo pubblico, che siete i buoni della storia, e i cattivi, ad esempio le multinazionali farmaceutiche che non vogliono che tu guarisca veramente perché i loro clienti devono essere malati e non delle persone sane, oppure la casta o il sistema che vuole tenerti schiavo di un ingranaggio che succhia le tue energie e tutti i tuoi soldi.

Di solito in questo ambito troviamo headline molto dirette:

  • Il libro che la tua chiesa non ti vorrebbe mai far leggere
  • Schiavi di un sé fantasma – Come ritrovare sé stessi liberandosi dalle forze occulte che ci manipolano
  • I segreti di Bologna – La verità sull’atto terroristico più grave della storia Italiana
  • Antico e Nuovo Testamento – Come le religioni sono state costruite a tavolino per mantenere il potere
  • Silenzi di stato – “Storie di trasparenza negata e di cittadini che non si arrendono”
  • La Casta – Così i politici italiani sono diventati intoccabili
  • ecc.

In molti casi sono proprio le headline che fanno la maggior parte del lavoro di marketing dell’infoprodotto.

Ci sono anche esempi meno diretti che restano comunque molto efficaci, ma per farlo devi essere molto noto e quindi essere già riconosciuto come un paladino di quello specifico filone.

Un titolo del momento è La Grande Via, l’ultimo libro di Franco Berrino che ha scritto insieme al noto nutrizionista Luigi Fontana, ora al 9° posto nella classifica di Amazon, al 1° posto sia sul Giardino dei libri che su Macrolibrarsi.

Ti riporto la presentazione del libro che mi sembra molto esplicativa ai nostri fini:

“Le cause della maggior parte delle malattie croniche si nascondono nella nostra vita quotidiana. In tutto il mondo le istituzioni scientifiche e sanitarie sono purtroppo chiamate a rispondere a leggi di mercato che hanno interesse a mantenerci in vita ma non in salute: non possiamo, per ora, contare su di loro per ridurre il rischio di ammalarci.

Ci sono d’altra parte sempre più prove scientifiche che indicano come opportune scelte nutrizionali e di esercizio fisico, associate a tecniche di training cognitivo, di respirazione e di meditazione, siano essenziali per rallentare i processi d’invecchiamento, favorire una longevità in salute, prevenire le malattie croniche tipiche della nostra era o facilitarne la guarigione.

Traendo spunto dal Codice europeo contro il cancro e da recenti studi sperimentali, in questo libro illustreremo come alcune conoscenze empiriche di molte tradizioni culturali e le attuali conoscenze scientifiche stanno convergendo nel dimostrare che la chiave per mantenere e riacquistare la salute è la combinazione di pratiche per nutrire il corpo con la giusta quantità di cibo sano, mantenerlo in forma con un esercizio fisico regolare e adottare tecniche per coltivare la mente, lo spirito e la felicità interiore.

Abbiamo scritto in base alla nostra esperienza scientifica e clinica, con gratitudine e rispetto per le migliaia di persone che hanno partecipato ai nostri studi scientifici e per i pazienti che ci hanno affidato la loro speranza di guarigione.

Ci auguriamo che il nostro libro contribuisca a proteggere i lettori da informazioni distorte e interessate e dai venditori di magici piani nutrizionali o integratori miracolosi.

Il nostro metodo è semplicemente di proporre quello che l’antica saggezza dei popoli ha tramandato e che la ricerca scientifica ha confermato.”

Ovviamente tieni in considerazione che Berrino non ha a sua disposizione tutte le armi che hai tu come Infomarketer e che pubblicando con Mondadori il suo linguaggio deve essere “politicamente corretto”, ma volevo darti questo esempio per farti capire che non devi diventare un comunicatore aggressivo per attuare questa angolatura, ma semplicemente individuare bene il tuo pubblico, la tua soluzione e ovviamente quali sono “i cattivi”.

Infatti il “noi contro loro” non sempre si tramuta in una vera lotta, ma può benissimo essere in una missione che ti porta a condividere una verità che hai scoperto e che vuoi rivelare a coloro che ne sono pronti.

Cosa insegna tutto questo a noi Infomarketer?

  • Il titolo spesso fa spesso il 90% del lavoro in una vendita, soprattutto se sei all’inizio
  • Creare controversia paga molto nel marketing perché definisce bene quali sono le parti in causa e chi ti segue si riconosce facilmente in una di queste. Chi rimarrà con te sarà anche pronto a seguirti.

Quindi se nella tua comunicazione riesci ad essere così chiaro che il lettore è capace di identificarsi immediatamente con la tua parte, allora hai fatto bingo!

Puoi posizionare anche tutto il tuo business in un’angolatura tale in cui sfidi una posizione costituita e in un certo senso dici il contrario di quello che nella tua nicchia di mercato si dice.

Ad esempio nella nicchia dell’Infomarketing si dice che per avere successo online devi conoscere l’ultima strategia di marketing, mentre noi in Cerchia diciamo che non è vero e che anzi, perdersi nei rivoli delle ultime novità alla fine porterà la tua attività online alla rovina.

La nostra soluzione è quella di installare il cervello dell’Infomarketer così potrai vedere ogni cosa sotto una luce diversa e andare all’obiettivo senza distrazioni.

Da una parte quindi c’è chi vuole che tu rimanga un eterno studente, dall’altra chi vuole darti autonomia e libertà.

Credo che questo sia chiaro anche a te e che sia una delle ragioni per cui sei in Cerchia Ristretta.

Se anche tu riesci a posizionarti in questo modo e a creare vera discussione attorno al tuo tema, riuscirai a fare breccia nelle menti e nei cuori del tuo pubblico.

Ti invito quindi a riflettere attentamente su questo argomento, munisciti di carta e penna e pensa:

  1. Come puoi tu posizionarti con un’angolatura simile nella tua nicchia di mercato?
  2. Chi sono i cattivi della tua storia? Chi ha interesse a tenere nascosta la verità?
  3. Come puoi dire qualcosa che faccia discutere all’interno della tua nicchia e che la divide in due, chi la pensa come te e chi nettamente il contrario?
  4. Come puoi sfidare una posizione prestabilita?
  5. Come puoi diventare un paladino in difesa di chi vuole sapere la verità?

In questo modo sarai in grado di creare movimento e dibattito, e quindi sarà per te un’immensa fonte di pubblicità gratuita.

Ovviamente il contenuto deve esserci e devi veramente avere un’idea e una soluzione che funzioni. Questo lo do sempre per scontato… 😉

Ok, ora prenditi del tempo per rispondere alle domande che ti ho appena fatto, ragiona con attenzione sul modo per fare tuoi alcuni di questi elementi e inserirli nel piano strategico Ninja Plan della tua prima attività online basata sugli Infoprodotti.

4 commenti

  1. GIANFRANCO

    7 mesi fa  

    Grazie per questo nuovo contributo. Mi conferma che sto dalla parte “giusta” e che devo continuare ad impegnarmi, per arrivare quanto prima al “MIO INFOPRODOTTO”.


  2. Biagio

    7 mesi fa  

    Come sempre rivelazioni illuminanti che ti contraddistinguono, questo tipo di angolatura e’ una di quelle che ho scelto e mixarla con altre due, grazie Tiziano e grazie Cerchia… ❤


  3. Mirjana Vasilijevic

    5 mesi fa  

    Grazie per questo contributo di informazioni che potrebbero aiutarmi per il mio info/blog molto preziose e sincere contributo .grazie Cerchia…


    • tiziano

      4 mesi fa  

      Felice di essere stato d’aiuto 😉


Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco