La Unique Selling Proposition (USP) – Come trovare la tua unicità

Esiste nel marketing una tecnica nata negli anni ‘40 con Rosser Reeves:

La Unique Selling Proposition (acronimo USP)

Questa tecnica pone l’accento sull’importanza di selezionare un unico argomento di vendita e può essere sintetizzata con 2 domande:

  1. In che modo quello che tu vendi è diverso da quello che vendono gli altri?
  2. Perché dovrei comprare da te e non da qualcun altro oppure non comprare affatto?

Questa è ancora oggi una validissima strategia di comunicazione che è possibile applicare per vendere il nostro prodotto.

Come si può potenziare la USP?

Un enorme impatto si può ottenere collegando la USP alla percezione negativa che il nostro pubblico ha dei nostri concorrenti e del nostro settore.

Se ad esempio ti occupi di multilevel marketing, saprai bene che il tuo potenziale pubblico ne pensa male, lo percepisce come una truffa. Allo stesso modo molti altri settori, forse tutti, possono essere percepiti in modo negativo.

Partendo proprio da ciò, rispondi a questa domanda: 

In cosa ciò che fai si differenzia da questa percezione negativa?

Quindi abbiamo 2 domande da porci:

  1. Qual è la percezione negativa che il pubblico ha del mio settore?
  2. In cosa sono diverso?

Ad esempio potresti essere un coach, un formatore. Spesso chi fa coaching si pone con superiorità nei confronti della sua audience. Se invece ti presenti con umiltà e condividi la tua conoscenza diventando una guida e una spalla, anziché un predicatore, puoi offrire proprio quella unicità che altri non hanno.

Un altro aspetto fondamentale è rappresentato dalla comunicazione persuasiva, ovvero la capacità di influenzare gli altri.

Nota bene che questa facoltà non ha nulla a che vedere con i titoli di studio e dipende invece dalla capacità di magnetizzare gli altri, di attrarli.

Per fare questo puoi sfruttare la tua storia personale. La tua storia personale è solo la tua e di nessun altro e rappresenta perciò una fonte di ispirazione. Le storie, infatti, sono un pilastro della trasmissione della conoscenza umana e un potente veicolo di influenza e persuasione.

Alle persone non piace essere convinte dagli altri a cambiare un’idea preesistente. Se invece racconti una storia, chi la ascolta non viene persuaso ma trae da solo le sue conclusioni e deciderà da solo di modificare l’idea che aveva. E’ la morale della favola che insegna la lezione, grazie al potere della metafora

Perché questo si applica al marketing?

Nel marketing la gente non compra i prodotti, compra le storie che questi prodotti raccontano, la storia che ci sta dietro. 

2 esempi lampanti?

Harley-Davidson e Apple.

La vendita di motociclette Harley-Davidson statisticamente è elevatissima tra gli uomini che hanno tra i 48 e i 51 anni. Questo perché è un’età particolare, in cui non si è più giovani e si ha paura di perdere le opportunità della vita.

E questi uomini comprano una storia: l’idea di libertà, il mito del biker, dell’easy rider.

Anche il brand Apple trasmette una storia: il fare le cose di testa propria, il non omologarsi alla massa. E chi compra Apple compra questo, non solo un computer o un cellulare.

Ancora una storia.

Ci troviamo negli anni 20. L’azienda che produce la birra Schlitz è in serie difficoltà economiche. Per cercare di risollevare le vendite chiamano Claude Hopkins, un grande pubblicitario ed eccellente copywriter.

Hopkins si reca alla fabbrica della birra, in cerca di un’idea e in cerca di una storia. E scopre che il metodo di produzione è eccezionale, degno di nota. Ma lo è anche quello di tutte le altre aziende produttrici di birra. La differenza sta nel fatto che la Schlitz sarà l’unica a raccontare questo incredibile processo produttivo al grande pubblico.

Grazie alla sapiente campagna creata da Hopkins e con un annuncio storico scritto in modo raffinato ed impeccabile, la Schlitz diventa la birra più venduta, la n.1 in America. In 6 mesi.

La storia trasmette dunque un sistema di credenze e queste credenze creano una comunità di entusiasti.

Avremo in definitiva 3 passaggi

1- UNA BUONA STORIA

2- UN SISTEMA DI CREDENZE

3- UNA COMUNITÀ’ DI ENTUSIASTI (che propaga il “verbo”)

In modo non troppo dissimile dalla religione, il marketing crea la comunità che sostiene e diffonde un prodotto grazie alla storia che quel prodotto racconta.

Trova dunque la tua unicità e racconta la tua storia per creare un grande brand.

Scopri il vero valore di ciò che sai fare (in soli 7 giorni). Crea il tuo Infoprodotto trasformativo e inizia subito a dare vita al tuo business di successo.

Accedi al NUOVO nuovo corso gratuito #CerchiaLifeStyle >>

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Riservato agli Esperti...

In questo preciso istante puoi iscriverti GRATIS a Cerchia Ristretta e creare il tuo piano d'azione per disinnescare l'equazione TEMPO=DENARO nel modo più intelligente che ci sia per un esperto come te! (Attenzione! Se chiudi questa finestra non comparirà mai più)


Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Se sei un Esperto non andare via, guarda qui sotto!

Non perdere l'occasione di valutare l'iscrizione GRATIS a Cerchia Ristretta e creare il tuo piano d'azione per disinnescare l'equazione TEMPO=DENARO nel modo più intelligente che ci sia per un esperto come te! (Attenzione! Se chiudi questa finestra non comparirà mai più)


Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco